Tivoli, che colpo! Preso Cavaliere

La Nuova Tivoli Calcio 1919 fa sul serio al secondo anno di vita dopo la ricostituzione. I tiburtini, conquistata a fatica la salvezza a maggio, disputeranno il prossimo campionato di Prima Categoria con altre ambizioni. I tifosi già sognano. Nonostante la categoria la Tivoli continua ad avere molti appassionati, forte di una storia quasi secolare. Quest’anno, infatti, sono 95 gli anni di vita di una società gloriosa che solo agli anni degli anni 2000, quindi non tantissimo tempo fa, ha vissuto gli anni d’oro della Serie C2.

Oggi la Nuova Tivoli Calcio 1919 è soprattutto una struttura di amici, ma con una infinita passione. La Tivoli c’è e spera di tornare presto nel calcio che conta, quello regionale come primo passo. Rosa praticamente rinnovata con nove nuovi acquisti.

Ultimo della serie, sicuramente il più prestigioso, quello di Andrea Cavaliere. Ex dell’Albula, della Roma VIII e del Sant’Angelo Romano, Cavaliere nelle ultime stagioni ha giocato in Promozione e Prima Categoria facendo sempre la differenza con valanghe di rete. Agile, veloce, tecnico: Cavaliere può segnare in tutti i modi. Inoltre si porta dietro un enorme bagaglio di esperienza e una grande voglia di vincere. Nelle ultime tre stagioni ha superato la quota di 100 reti. Un vero killer dell’area di rigore. Per esprimersi al meglio, la punta deve sentire la fiducia di tutto l’ambiente. Conoscendo il tifo amarantoblù, Cavaliere diventerà ben presto l’idolo della “curva” ai primi gol con la sua nuova maglia.

Insieme a Cecchini, altro nuovo acquisto, Cavaliere andrà a rappresentare una coppia d’attacco favolosa e allo stesso tempo un incubo per le difese del girone. Guardando la squadra e i nuovi acquisti è chiara l’intenzione dello staff tecnico di impostare una Nuova Tivoli Calcio 1919 offensiva, in grado di segnare sempre un gol in più degli avversari.

Precedente Il Villalba 1952 perde due pezzi Successivo Aiutiamo Lorenzo a segnare il gol più importante