Aiutiamo Lorenzo a segnare il gol più importante

Tutti insieme per aiutare Lorenzo a realizzare un gol, quello più importante, quello della vita. Il suo avversario è terribile, è la leucemia.

Nato a Lanciano il primo marzo del 1994, Lorenzo inizia a giocare a calcio fin da piccolo. Arriva alla Berretti della squadra della sua città, poi alla Primavera, è destinato ad esordire anche in prima squadra, in Serie B. Il 14 giugno di un anno fa, però, la sua carriera si ferma. A seguito degli esami di routine pre-intervento all’Ospedale Val Vibrata di Sant’Omero gli viene diagnostica la leucemia. La certezza arriva all’Ospedale di Pescara: leucemia linfoblastica acuta di tipo B Common Philadelphia positivo. Inizia la sua battaglia contro il male.

E’ una forma molto rara. Il professore Martinelli fa presente alla famiglia che esiste una sola possibilità: a Philadelphia, nella University di Pennsylvania effettuano terapie sperimentali ma con ottime probabilità di riuscita. Occorrono “solo” 600mila euro.

Il metodo si chiama Car, consiste nel prelievo dei linfociti t da un donatore di Lorenzo, modificati geneticamente per 4 settimane e reimmessi nel corpo di Lorenzo, questi linfociti, molto aggressivi e forti sarebbero in grado di riconoscere le cellule malate e di sconfiggerle.

Per partecipare alla raccolta fondi è stato aperto un conto, dal sito internet lorenzofacciungol.com è possibile raccogliere ulteriori e preziose informazioni.

Vai Lorenzo, facci un gol.

Precedente Tivoli, che colpo! Preso Cavaliere Successivo Villalba 1952, quasi fatta per Alfei