Ciao Lorenzo, difensore degli angeli

Nessun lieto fine. Lorenzo Costantini è stato battuto dalla Leucemia in una partita che ha dovuto giocare in trasferta, negli Stati Uniti. “Lorenzo facci un goal”, la campagna di raccolta fondi lanciata in estate e promossa anche da questo blog, un ultimo tentativo per dare speranza ad un ragazzo di 20 anni, era andata molto bene tanto da raggiungere presto l’obiettivo dei 450mila euro anche grazie all’aiuto di personaggi come Ibrahimovic e altri campioni dello sport.

Difensore della Primavera del Lanciano, Costantini si è dovuto arrendere ad un male terribile. A giugno del 2013 l’inizio dell’incubo. Crociato ko, esami di routine pre-operazione e leucemia diagnosticata, un brutto colpo. Prima la chemio, poi il trapianto di midollo osseo, donato dalla sorella Roberta. Ma risulta tutto inutile perché la malattia ritorna, più forte e spietata di prima. Resta una sola possibilità: l’operazione negli Usa, ma servono 450mila euro. I fondi vengono raccolti subito con una campagna molto attiva sui social network. La partenza verso gli Stati Uniti a fine agosto. Un calvario che si trascina fino a novembre.

Ciao Lorenzo, da oggi difensore degli angeli.

Precedente Due pareggi pesanti per la Lupa Roma Successivo Lupa Roma, momento di appannamento