Sparisce il San Cesareo, dalla grande Serie D alla mancata iscrizione

E’ saltato anche il San Cesareo. L’epoca d’oro della Serie D era un lontano ricordo, ma la tifoseria rossoblù quest’anno resterà senza calcio perché il club non è riuscito ad iscriversi nel campionato di Eccellenza. Sono lontani i tempi di un San Cesareo protagonista in tutta Italia, con play off contro la Maceratese ed altre squadre, lotte interregionali e sfide ad alto livello con Tajarol e Delgado tra i protagonisti. Il San Cesareo è arrivato ad un passo dai professionisti, ha fatto vedere il grande calcio alla propria gente e poi è sprofondato fino al fallimento. Il destino di tutte le squadre del territorio del Nord-Est romano. E’ capitato alla Tivoli Calcio 1919, al Monterotondo, al Fidene. Il Guidonia resta in piedi con mille difficoltà in Promozione. La Serie D ti succhia l’anima.

A comunicare l’assenza del San Cesareo dal calcio regionale è il Comitato Regionale Lazio con poche righe a nascondere una grande delusione: “Dopo l’esame della documentazione pervenuta con la procedura on line, nel campionato di Eccellenza, constatata la mancata effettuazione dell’iscrizione nei termini e modi fissati, è stata deliberata l’esclusione della società Calcio San Cesareo”.

Precedente Dalla Serie A alla Promozione, la storia di Pasquale Successivo Tivoli Calcio 1919, Paolo Cicolani nuovo presidente