La rinascita della Tivoli Calcio 1919 legata al lavoro di mister D’Aniello

A segnare la rinascita della Tivoli Calcio 1919 è stato un ex calciatore e ora allenatore. A Luigi D’Aniello, infatti, i tiburtini sono legati per i suoi trascorsi in maglia amarantoblù e per il ritorno nel calcio regionale di quest’anno dopo il secondo posto in Prima Categoria della scorsa stagione. La Tivoli Calcio 1919 che sta disputando l’attuale campionato di Promozione è una squadra piena di giovani alla prima esperienza in questa categoria ed è quindi normale l’alternanza di risultati in questo avvio. Tuttavia nell’ultimo turno di domenica 9 ottobre è arrivato un convincente 4-1 contro il Fiano Romano. Mister D’Aniello è quindi l’uomo del giorno.

Mister D’Aniello, una vittoria che porta morale.

“Sì, perché abbiamo giocato veramente bene e alcuni gol sono stati di pregevole fattura. Era importante dimenticarsi Cantalice”.

Ecco, cosa è accaduto a Cantalice la scorsa settimana, quando avete perso 5-1 contro la capolista?

“Faccio fatica a commentare una partita del genere dove abbiamo avuto numerose occasioni per segnare e non siamo riusciti a farlo. Abbiamo addirittura sbagliato un calcio di rigore e per tre volte un nostro giocatore si è presentato solo davanti al portiere”.

E’ la vostra seconda vittoria in campionato, siete a metà classifica. Un giudizio sul campionato?

“Un grande equilibrio. Ci sono molte squadre organizzate. Tuttavia fatico a vedere il bel gioco”.

La Tivoli Calcio 1919 dopo la rinascita è ora alla ricerca della continuità e domenica affronterà l’Aces Casal Barriera, reduce da un confortante 3-0 nei confronti del Fonte Nuova. L’ultima volta che la formazione amarantoblù aveva disputato questa categoria era stata costretta a ritirarsi a campionato in corso. Il compito di D’Aniello non è quindi dei più facili. Anche ieri la tifoseria è entrata all’interno di Campo Ripoli dopo 10 minuti per protestare contro il prezzo del biglietto, a 3 euro, mentre i sostenitori spingono per un’offerta libera. Inoltre il centrocampista Mirko Faienza ha annunciato l’addio sul suo profilo di un noto social network dopo essere sceso in campo contro il Fiano Romano e aver subito una sostituzione al 19’ del secondo tempo.

Precedente "Adesso basta": il Villalba Ocres Moca contro gli strumentali attacchi della politica Successivo Gentili esonerato dalla CreCas: "Accetto una decisione che non comprendo"