Retrocessioni per 6 squadre a campionato? No, grazie

La crisi economica ha colpito il calcio laziale e numerose squadre non si sono iscritte ai nastri di partenza della stagione 2018/2019. E’ sempre più difficile trovare le risorse per campionati regionali, costosi e impegnativi. Così il presidente del Comitato Regionale Lazio Melchiorre Zarelli, già da anni promotore dell’utilizzo dei giovani per risparmiare in termini di rimborsi, sta pensando di diminuire il numero delle squadre partecipanti da 18 a 16 per la stagione 2019/2020. La proposta dovrebbe passare prima dall’Assemblea. Questo, però, comporterebbe passare dalle 4 retrocessioni attuali alle 6 di questo campionato per ridurre il numero dei club. L’annuncio di questa idea di riforma ha fatto saltare molti dirigenti dalla sedia nel corso della Festa dei Calendari di lunedì 20 agosto al Grand Hotel Duca d’Este di Tivoli Terme. Sei retrocessioni? Per salvarsi servirebbero, dalle ultime classifiche, almeno 47 punti. Tanti sulle 34 partite da disputare. Ecco perché molto probabilmente l’idea del presidente Zarelli non verrà presa in considerazione.

Precedente Delude all'esordio il centravanti Santander Successivo "A suon di gol" con Nicola Antognetti