PROPOSTA La Chapecoense al Trofeo Berlusconi

Quando il presidente del Milan, Silvio Berlusconi, nel lontano 1991, istituì il Trofeo Luigi Berlusconi in onore del padre non pensava di certo di creare un torneo in grado di entrare nell’immaginario collettivo mondiale. E invece è riuscito anche in questo. In queste ore, successiva alla tragedia che ha colpito la Chapecoense, con lo schianto dell’aereo con la squadra diretta verso la finale della Coppa Sudamericana, c’è chi ha pensato al Trofeo Berlusconi come un modo per aiutare il club a rialzare la testa. A farlo è stata la pagina targata “Ac Milan Brasil”. Un’amichevole con l’incasso da indirizzare alla società di Chapecò. La proposta è accompagnata dall’hashtag #ChapeNoTrofeuBerlusconi. Il regolamento del Trofeo prevede la partecipazione di una squadra avversaria del Milan con almeno una Champions League oppure una Libertadores in bacheca, ma in questo caso ovviamente è possibile fare un’eccezione.

A vincere l’edizione del 2015 è stata l’Inter con un gol di Kondogbia il 21 settembre del 2015. In onore del Papa Francesco, il 5 novembre del 2014 a San Siro ha giocato la squadra argentina del San Lorenzo con la vittoria conquistata dai rossoneri grazie alle reti di Pazzi e Bonaventura. Per anni il Trofeo ha aperto la stagione con la sfida alla Juventus. Anche Real Madrid e Bayern Monaco hanno affrontato il Milan. Forse proprio la sfida contro i madrileni del 17 agosto 1993 è stata la più bella di questa manifestazione con la vittoria del Milan per 3-2 (marcatori Simone al 20’, Papin al 23’, Boban al 39’, Michel al 42’ e Zamorano al 55’). Quella con più spettatori porta la data del 19 agosto 1997, Milan-Juventus 3-1, con ben 76697 paganti per un’amichevole estiva. Un altro record di Silvio Berlusconi.

Precedente PROPOSTA Portiamo la Ryder Cup anche nel calcio Successivo Yuri Fazi, il bomber della regione Lazio più cercato