Crea sito

Nel big match la Tivoli pareggia contro la W3 Roma Team: per il primato discorsi aperti

Dopo il turno di stop, la Tivoli torna in campo per il big match della giornata contro la W3 Roma Team. Il pareggio lascia aperte tutti discorsi per il primo posto finale. Vediamo come è andata la terza giornata (su 11) del girone C dell’Eccellenza laziale.

TIVOLI-W3 ROMA TEAM 1-1

Tivoli Calcio 1919 (4-1-4-1): Francabandiera; Giocondi, Valentini, Passiatore, Virdis; Rubino; Morbidelli (43′ st De Costanzo), Turmalaj (1′ st Mastromattei), Blandino (12′ st Ferrari), Montesi (24′ st D’Urbano); Danieli (1′ st Teti). A disp.: Facchini, Giovannazzi, Laurenti, De Propris. All.: Lucidi.

W3 Roma Team (3-4-1-2): Scaccia; Pellegrino, Mazzesi (34′ st Porcacchia), Azzawi; Grimaldi, Starace (18′ st Lanzi), Tisei, De Lorenzo (14′ st Pieri); Troccoli Ma. (42′ st Troccoli Mi.); Cuscianna (14′ st Borghetti), Damiani. A disp.: Ciorciolini, De Chiara, Fasolino, Tani. All.: Manelli.

Arbitro: Piccolo di Pordenone.

Marcatori: 11′ pt Rubino (Tiv), 17′ pt rig. Tisei (W3).

Note: espulso Grimaldi (W3) al 28′ st per doppia ammonizione. Ammoniti Grimaldi (W3), Danieli (Tiv), De Lorenzo (W3), Damiani (W3), Rubino (Tiv), Blandino (Tiv), Teti (Tiv), Giocondi (Tiv), Tisei (W3), Troccoli Mi. (W3). Angoli 7-5 per la W3 Roma Team. Allontanato l’allenatore Lucidi (Tiv) per proteste al 45′ st.

TIVOLI (Rm) – Il big match del girone C termina in parità con la W3 Roma Team che nel gioco riesce ad esprimere qualcosa in più della Tivoli Calcio 1919. Un risultato che lascia tutto in gioco e soprattutto apre la sfida tra queste due formazioni. Da una parte la Tivoli con 4 punti in due partite e dall’altra la W3 Roma Team con 7 punti in tre giornate (non ha ancora usufruito del riposo). Calcolando che sono appena dieci le partite da disputare ecco che fin da ora possiamo ipotizzare un duello tra questi due organizzatissimi club. I romani hanno un piccolo vantaggio in più oltre ai tre punti di differenza, aver già disputato altri due match molto insidiosi. Comunque la Tivoli c’è, nonostante le assenze.

Al via Valentini sostituisce Scotto Di Clemente e la fascia di capitano va a Passiatore. Minuti di studio e all’11’ Tivoli già in vantaggio con il colpo di testa di Rubino, colpevolmente solo in mezzo all’area, sul perfetto angolo di Morbidelli. Reazione immediata degli ospiti, l’arbitro Piccolo di Pordenone pesca una trattenuta ai danni di Starace sugli sviluppi di un corner. Dal dischetto Tisei spiazza l’estremo difensore tiburtino con il pallone che tocca il palo prima di entrare in rete. L’equilibrio in campo è di alto livello. Solo nel recupero della prima frazione e sempre da azione d’angolo un altro brivido: Francabandiera costretto a deviare sopra la traversa una girata di Mazzesi.

Sempre da calcio fermo la prima occasione della ripresa: angolo di Starace e tacco al volo di Mazzesi con il pallone a lato di poco. La W3 Roma Team vuole la vittoria e al 26′ Francabandiera tocca quel tanto che basta per deviare in angolo la zampata di Lanzi appena entrato. A 17 minuti dalla fine la squadra di Manelli resta in dieci per l’espulsione di Grimaldi che ferma Passiatore lanciato in contropiede.

Con la superiorità numerica la Tivoli spinge, la W3 Roma Team spezza sempre il gioco. In mischia Morbidelli si vede ribattere la conclusione a colpo sicuro e nel recupero è provvidenziale una pericolosa uscita di Scaccia ai danni di Teti.

Con il pareggio la corsa verso il primo posto resta aperta, ma queste sono sicuramente due tra le squadre più forti.

LE PAGELLE DELLA TIVOLI CALCIO 1919

Francabandiera 7: due parate preziose, due voli sui tentativi di Mazzesi e Lanzi.

Giocondi 6.5: sempre una spinta a doppia velocità.

Valentini 6.5: non fa rimpiangere il capitano.

Passiatore 7: oltre ad alzare il muro riesce a far espellere Grimaldi puntandolo sulla ripartenza.

Virdis 6: costretto a guardarsi spesso alle spalle.

Rubino 6.5: sblocca la partita con un colpo di testa all’angolino, sempre presente nel gioco.

Morbidelli 6.5: suo il corner della rete di Rubino, riesce a smarcarsi bene.

Turmalaj 5.5: oggi in affanno.

Blandino 6: dovrebbe verticalizzare di più.

Montesi 6: vivace ma poco incisivo.

Danieli 5.5: oggi poco assistito.

Mastromattei 6.5: in mischia riesce a procurarsi una buona occasione nel finale, ma sbatte sul muro avversario.

Teti 6: pressa tutti e nel recupero si invola su una palla persa costringendo il portiere all’uscita.

Ferrari 6: anche da parte sua una manovra troppo semplice.

D’Urbano 6.5: entra bene in partita e in due occasioni salta l’uomo.

Allenatore Lucidi 6.5: cambia la sua squadra per contrastare gli avversari nel migliore dei modi e ci riesce. Espulso per le proteste in un momento dove i romani cercano di far passare i minuti per conservare il prezioso pareggio.

LE PAGELLE DELLA W3 ROMA TEAM

Scaccia 6.5: sempre attento in uscita, anche nel recupero su Teti.

Pellegrino 6: tiene la posizione, fondamentale un suo ripiegamento nel primo tempo.

Mazzesi 6.5: riesce anche ad impostare l’azione.

Azzawi 6: corre molto, costretto però a contenersi quando attacca la Tivoli.

Grimaldi 5.5: subito ammonito e condizionato fino all’espulsione.

Starace 7: su di lui la trattenuta per il rigore, fa girare la squadra.

Tisei 6.5: non fallisce dal dischetto, freddo e preciso.

De Lorenzo 5: si vede poco.

Troccoli Ma. 6: tiene in apprensione la Tivoli con questa posizione tra le linee.

Cuscianna 5.5: tocca pochi palloni, stretto nell’organizzazione tiburtina.

Damiani 6.5: fa a sportellate con la difesa avversaria da vero attaccante.

Pieri 6: alza i giri del motore entrando al posto di De Lorenzo.

Borghetti 6.5: buona spinta, con un cognome così potrebbe fare concorrenza anche a Di Maio sugli spalti e con quei 31 minuti che abbiamo visto dimostra anche di avere un curriculum migliore.

Lanzi 6: altro ingresso prezioso, soprattutto quando gli ospiti si ritrovano in inferiorità numerica.

Allenatore Manelli 7: la W3 Roma Team gioca bene e concede quasi nulla.

Danilo D’Amico