Miami, contro il Tampa Bay un altro pari

Secondo pareggio in due partite per il Miami Fc e seconda rimonta subita per il mister Alessandro Nesta. Contro il Tampa Bay Rowdies finisce 1-1. Una festa la prima partita casalinga per il Miami nella Nasl, l’equivalente statunitense della nostra Serie B. Oltre 10mila spettatori. Confermato il 4-3-1-2 dell’esordio: Vega in porta; Borrajo, Trafford, Rusin e Leroux in difesa; Smith, Adailton e Matuzalem a centrocampo; Martinez dietro le due punte Cvitanich e Chavez. Prima occasione dopo 10 minuti di gioco con il cross di Martinez che complica la vita a tutta le retroguardia ospite, portiere compreso in campo con una barba improbabile. Vantaggio del Miami al 17’ con la conclusione sotto misura di Adailton respinta dall’estremo difensore e tap-in dell’argentino Cvitanich per il secondo gol in due giornate. Reazione degli ospiti con una punizione sopra la barriera e respinta in tuffo da Vega. Rusin costretto ad uscire per un infortunio dopo 24 minuti, al suo posto Palacios. Soffre il Miami che non riesce ad impostare il gioco, il Tampa Bay si rende più volte pericoloso dalle parti di un Vega sempre attento. Cvitanich e Palacios vengono ammoniti, mentre Nesta a dieci minuti dal termine richiama in panchina Matuzalem per far entrare Rezend. Un dubbio contatto in area di rigore, però, provoca il rigore che Georgi trasforma nella rete del pareggio. A questo punto Nesta mette dentro Dennis al posto di Cvitanich. Tuttavia il Tampa Bay continua ad attaccare e solo una grande parata di Vega con un guizzo felino sotto la traversa sulla conclusione di Georgi dal limite dell’area. Prossimo turno in trasferta sabato contro la Jacksonville Armada, unica formazione ancora a zero punti.

Precedente Il Fonte Nuova perde sul campo, vince nel tifo Successivo Nesta, arriva subito il primo momento difficile da mister