Lupa Roma, dopo il pari a Piacenza trasferta a Livorno

Importante pareggio in trasferta per la Lupa Roma che esce con un punto dalla delicata sfida contro il Pro Piacenza. Per i ragazzi di mister David Di Michele era essenziale tornare a muovere la classifica, e così è stato.

Il risultato, oltre che un importante punto in chiave salvezza, ridà morale alla squadra che nelle ultime giornate ha raccolto meno di quanto avrebbe dovuto.

“Ora non possiamo fare altro che ripartire e cercare di fare più punti possibili – ha commentato il Direttore generale della Lupa Roma, Pietro Rosato (nella foto, nda) –. Al momento è inutile fare previsioni, vista la classifica tutti i discorsi in chiave playout e playoff sono aperti. Tutte le squadre, quindi, vanno al massimo per ottenere più punti possibili. Il nostro cammino, nelle prossime giornate, è difficilissimo. Malgrado i passi falsi commessi, comunque, possiamo e dobbiamo tentare l’impossibile. Perché, sia chiaro, noi non molliamo neanche di un centimetro e fino alla fine proveremo a giocarci le nostre carte”.

Entrando nel dettaglio della gara “Oggi in campo – prosegue Rosato – ci siamo comportati bene. Abbiamo affrontato la partita con il giusto atteggiamento, responsabile ed attento, cercando di sbagliare il meno possibile. I ragazzi sanno benissimo che in questo momento non possiamo più sbagliare nulla, a prescindere dall’avversario che ci troviamo davanti”.

Ora tutti a lavoro in vista di un’altra, delicata e difficile, trasferta in Toscana, sabato prossimo a Livorno. “Il nostro stato di salute fisico e mentale – conclude il Dg – è buono. Quello che deve crescere, e migliorare, è l’autostima e la fiducia. Aspetti che saranno decisivi nelle ultime giornate. La squadra ha dimostrato che quando gioca concentrata, attenta e conscia delle proprie possibilità, può mettere in difficoltà qualsiasi avversario”.

Precedente Unicusano Fondi, il presidente Ranucci chiama tutti allo stadio Successivo Cerasotto, il torneo di calcio a 8 di Palombara