L’Estense Tivoli si presenta e pensa in grande

L’Estense Tivoli lancia la sfida ai cugini della Tivoli Calcio 1919 anche se durante la presentazione avvenuta presso Parco Tivoli lo scorso venerdì 28 agosto i dirigenti hanno evitato di parlare della rivale cittadina. Massima concentrazione su quanto costruito fino ad oggi e tanto ottimismo perché l’obiettivo è quello di vincere questa Prima Categoria 2015/2016 e l’entusiasmo di certo non manca. Rosa completamente rivoluzionata rispetto a quella che ha faticato a salvarsi la scorsa primavera. Via anche Criscuolo, Alessandrini e Visconti. In panchina Paolo Mariani, seguito dal vice Rocco Tamburro. Per il direttore generale Stefano De Santis ed il direttore sportivo Gabriele Marra il compito è quello di gestire questo spogliatoio difficile e pieno di uomini importanti per la Prima Categoria. L’idea è quella di giocare palla a terra, evitando il più possibile lanci lunghi. Chiavi della porta ad Alessandro Ruggini, uno con alle spalle anni di professionismo e soprattutto con la scuola di base della Lodigiani, un tempo l’Università del calcio. In difesa ecco Michele Deodati, Felice Cavaliere, Adriano Pansini e Madia Davide. A Cavaliere, ex Primavera del Milan e agli ultimi campionati della sua carriera, il compito di traghettare i compagni. Completano il reparto Francesco Gnocchi e Vincenzo Turco. Per il centrocampo Luca Saporetti, strappato al Villanova, Alessandro Deodati e l’ex Subiaco Lorenzo Scorpio. In caso di un quarto titolare si giocano la maglia Emanuele Ciaraldi, Daniel Pellegrini, Alen Martinelli, Simone Capobianchi e Roberto Valentini. Davanti attacco che garantisce gol con Flavio Trombetta, Simone Tani e Valerio Parroni oltre a Simone Di Donato. Per la società del presidente Moreno D’Ascenzi l’impegno di portare avanti anche la Juniores Provinciale, mentre sono in cantiere progetti legati alla scuola calcio e al settore giovanile. Per adesso l’Estense si sta allenando al campo di Mandela, le gare si dovrebbero disputare al Campo Ripoli la domenica mattina.

Precedente Luca Palanca, presidente Cra Lazio: "Violenza problema da risolvere" Successivo La prima storica volta del Vescovio in Eccellenza

Un commento su “L’Estense Tivoli si presenta e pensa in grande

  1. MA PERCHE L’ESTENSE E LA TIVOLI 1919 NON SI FONDONO PER CREARE UN UNICA SQUADRA E RIPORTARE LA TIVOLI AD AMBIRE A CATEGORIE PIU’ IMPORTANTI E CONSONE PER LA CITTA’ ?

I commenti sono chiusi.