La Vis Subiaco ricorda la storia

E’ stata una domenica da ricordare per la Vis Subiaco che ha pareggiato per 0-0 contro la capolista Cantalice nella 19esima giornata del campionato di Promozione e ha vinto con tutte le formazioni giovanili.

Soprattutto il club sublacense ha voluto ricordare con due targhe lo storico dirigente degli anni ’70 e ‘80 Michele Segatori e l’ex presidente (dal 2011 al 2013) Marcello Segatori. Per Michele ha ritirato la targa la figlia Giuseppina, per Marcello il figlio Emanuele.

Ecco il ricordo del presidente Romolo Proietti Checchi: “Partecipe del pensiero di tutta la dirigenza e lo staff della società Polisportiva Vis Subiaco, come presidente sono onorato e felice di consegnare una targa ricordo ai familiari di Marcello Segatori e Michele Segatori, i quali hanno dato con impegno, dedizione e passione un grande contributo a questa gloriosa società. La Vis Subiaco, stringendosi ai familiari, li ricorderà per sempre. Grazie Marcello ‘Maratta’ e grazie Michele ‘Bellolla’ per tutto quello ci avete trasmesso con il Vostro modo di intraprendere lo sport e la vita”.

Una stagione da incorniciare per la Vis Subiaco fino a questo momento con le giovanili in lotta per la vittoria dei campionati provinciali e la crescita della scuola calcio. Domenica la squadra del mister Luciano Orati giocherà in trasferta contro il Settebagni, formazione in splendida forma, al “Salaria Sport Village” per una sfida importante nell’ottica del raggiungimento di una salvezza tranquilla per Trombetta e compagni.

Precedente Lotta al "Match Fixing", il workshop a Formello con tutta la Lazio Successivo Un bando migliore per salvare il "Comunale" e più rispetto nei confronti del Guidonia