Crea sito

La Tivoli batte Ledesma ma domani non si gioca

Rinviata a data da definire la partita contro l’Audace inizialmente prevista per domenica.

Solo i turni di stop fermano la Tivoli. Con 7 punti in tre partite giocate prosegue infatti la marcia di Passiatore e compagni che pur non regalando spettacolo riescono comunque ad imporsi anche in casa della Luiss dell’ex centrocampista Ledesma nel turno infrasettimanale.

La cronaca – Subito una grande occasione per D’Urbano che da buona posizione manda a lato in diagonale. La Tivoli pressa alto e non lascia respirare la Luiss nei primi momenti del match. Ma i gialloblù rispondono azione su azione e Biraschi si libera al tiro con due dribbling, conclusione deviata e palla fuori di poco. Azione d’angolo con i romani che portano troppi uomini in attacco, c’è il contropiede e Virdis si invola fino a concludere in rete con un tiro a giro per il vantaggio degli ospiti al 7′. Con il passare dei minuti la gara si riequilibra. Come un fulmine a ciel sereno arriva il raddoppio di Danieli, bravo a scattare sul filo del fuorigioco per silulare il portiere avversario in basso alla sua destra. La partita si addormenta. All’inizio del secondo tempo la Tivoli fa capire subito le sue intenzioni e Dominici più volte si disimpegna in chiusura. C’è tensione in campo, ma anche il massimo del fair play. Al 9′ la Luiss torna in partita con il gol su punizione di De Vincenzi, la palla supera la barriera e si infila imparabilmente in fondo al sacco. La rete scuote la Luiss. Nolano finta il tiro con il destro poi prova a giro con il sinistro mandando alto. Lucidi corre ai ripari togliendo un Dominici a corto di fiato per Laurenti. Appena entrato Laurenti scalda i guanti di Poli con una girata da distanza ravvicinata. I cambi aiutano i tiburtini: Morbidelli entra al posto di De Costanzo. Dalla destra si sviluppa una nuova occasione per la Luiss: Nolano crossa basso e De Vincenzi anticipa tutti ma manda alto. Ma poco dopo De Vincenzi si becca la seconda ammonizione con una simulazione e finisce anzitempo sotto la doccia. Si mette bene per la Tivoli. I padroni di casa però non sono mai domi e a dieci minuti dalla fine vanno anche a segno su un altro calcio piazzato e uno stacco di Carbone pizzicato in fuorigioco dal direttore di gara. Sospiro di sollievo per Francabandiera, rammarico per il mister Ledesma. Il rosso a Rubino (anche per lui doppio giallo) restituisce la parità numerica. Gioco fermo e spezzettato, si profila un recupero corposo. Mister Ledesma torna sui suoi passi e richiama in panchina Renzetti, entrato nella ripresa. Nel recupero anche Nolano viene espulso, si chiude nove contro dieci negli ultimi secondi. Vince la Tivoli.

La classifica – La W3 Roma Team è in testa con 8 punti, uno in più per la Tivoli ma con 90 minuti in più, Bene anche Aces Casal Barriera (la sorpresa del torneo) ed il Sora che hanno gli stessi punti della squadra di Lucidi e le stesse gare disputate. Un girone di ferro insomma dove non è da sottovalutare neanche il Villalba Ocres Moca a quota 6 punti.

LUISS-TIVOLI CALCIO 1-2

Luiss: Poli 7, Palladini 6, Cinti 6.5, Le Rose 6, Carbone 6.5, Oliviero 6.5 (27′ st Renzetti 5) (40′ st Guerani sv), Nolano 7, Greco 6.5, Biraschi 6.5, Maestrelli 5.5, De Vincenzi 6.5. A disp.: Borrelli, Abate, Bruno, Autorino, Martinelli, Martucci, Bettoni. All.: Ledesma 6.

Tivoli Calcio 1919: Francabandiera 7, D’Urbano 6.5 (35′ st Giocondi sv), Virdis 7, Rubino 6.5, Valentini 7, Passiatore 7, De Costanzo 6 (20′ st Morbidelli 6), Ferrari 6, Danieli 7, Dominici 6.5 (15′ st Laurenti 6), Mancini 6 (30′ st Giovanazzi 6). A disp.: Facchini, Blandino, Mastromattei, Morbidelli, Montesi, Teti. All.: Lucidi 7 (in panchina De Angelis).

Arbitro: Ercole di Latina, voto 6.5.

Marcatori: 5′ pt Virdis (Tiv), 20′ pt Danieli (Tiv), 13′ st De Vincenzi (Lui).

Note: espulsi al 23′ st De Vincenzi (Lui) per doppia ammonizione, al 36′ st Rubino (Tiv) per fallo di reazione, al 47′ st Nolano (Lui) per doppia ammonizione.