Gianni Rivera: “Milan, senza investimenti non si vince”

ROMA – Celebrata martedì 9 dicembre, presso la Sala della Protomoteca in Campidoglio, la 44a edizione della Giornata d’Europa, organizzata dal Centro Europeo per il Turismo Sport e Spettacolo. La manifestazione è stata realizzata con il patrocinio di Roma Capitale e il contributo della Fondazione Roma-Arte-Musei.

Dopo l’intervento del Presidente dell’Ente Organizzatore, dottor Giuseppe Lepore, il Sottosegretario di Stato del Ministero della Difesa, Onorevole Domenico Rossi, e il Soprintendente Psae e per il Polo Museale della Città di Roma, dottoressa Daniela Porro, hanno dato il benvenuto agli intervenuti e dato il via alle premiazioni. A presentare la serata Vincenzo Bocciarelli.

Insigniti del prestigioso premio rappresentanti delle istituzioni ed esponenti del mondo della cultura, dell’arte, del lavoro, dello sport, del giornalismo, della televisione come Lando Buzzanca e dello spettacolo come Giorgia Surina e Francesca Chillemi. Un centinaio i premiati.

Alla giovane stella dello sport italiano Carolina Visca, atleta del Gruppo Giovanile Fiamme Gialle, il Premio Personalità Europea.

Premio Speciale “Personalità Europea 2014” alla carriera a Gianni Rivera, ex calciatore e bandiera del Milan e della Nazionale Italiana, attualmente Presidente del Settore Giovanile Scolastico della Figc. Un riconoscimento anche a Cristiano Ciocchetti, allenatore della Roma Vis Nova di pallanuoto.

Con l’occasione abbiamo scambiato due chiacchiere con Gianni Rivera e naturalmente abbiamo parlato di Milan: “Purtroppo senza investimenti nel calcio è difficile vincere – le dichiarazioni del Golden Boy -. Il momento del Milan è particolare, è inutile anche commentarlo perché basta vedere le partite. Honda con la maglia numero 10? Ormai il numero 10 possono indossarlo anche i portieri con le nuove regole quindi ha perso anche il suo fascino oltre al significato. Per quanto riguarda il calcio italiano speriamo di fare strada in Europa. In questo momento stiamo lavorando molto per rilanciare il calcio giovanile con continue riunioni in via Allegri a Roma. Speriamo di riuscire a dare una scossa al movimento”.

Precedente Lupa Roma, contro il Melfi per il riscatto Successivo La Lupa Roma chiude male un anno straordinario