Il Fonte Nuova perde sul campo, vince nel tifo

E’ già condannato alla retrocessione il Fonte Nuova nel campionato di Eccellenza laziale eppure i tifosi rossoblù stanno cercando di dare comunque un senso a questa stagione e per l’ultima giornata hanno organizzato un ritrovo per celebrare nel migliore dei modi questi sette anni nel massimo torneo regionale. Anzi, non si tratta di una festa perché il calcio non è il rugby e le sconfitte non si possono festeggiare. Visto che i tifosi del Fonte Nuova quest’anno hanno ricevuto solo delusione ed amarezza ecco che il primo maggio, ultimo turno casalingo, si giocherà con il pubblico delle grandi occasioni. Intanto gli ex giocatori ed allenatori stanno inviando i propri messaggi per ricordare un periodo che resterà nella storia di questa società che il prossimo anno giocherà nel campionato di Promozione. “Dei tifosi come voi meritano palcoscenici come l’Eccellenza e la Serie D. Ho passato l’anno più bello a Fonte Nuova, dove sono cresciuto e mi sono consacrato, ma il merito è stato soprattutto dell’ambiente, con un grande mister (Ceccacci), con dei compagni straordinari e con dei tifosi unici! Onore a voi Ultras Vecchie Maniere!”, il messaggio di Giacomo Eusepi. Dalla porta, al grido “Salta con noi” proveniente dalle gradinate di via Gioberti, ecco Riccardo Grieco: “Scrivervi mi fa tornare in mente ricordi bellissimi, attimi emozionanti, gioie indescrivibili. Da quella domenica dove mi ritrovai titolare in Promozione contro l’Atletico Vescovio dove parai un rigore e vincemmo 2-1. Poi quell’anno non sono più uscito dalla porta, fino alla partita con la Stella Polare, sicuramente la più emozionante che abbia mai giocato. Eravamo un gruppo fantastico, giocatori, mister, staff e voi, tutti insieme spalla a spalla. Poi le due salvezze consecutive in Eccellenza, chi veniva a via Gioberti difficilmente usciva con i punti. Per me che sono di Tor Lupara sono stati anni stupendi e pieni di orgoglio dove ho conosciuto persone fantastiche. Vi porto sempre nel cuore, siete stati la nostra forza. Vi auguro il meglio”. Con tifoserie del genere (fonte foto la voce rossoblu, gruppo su facebook) che bel calcio ci sarebbe in Italia.

Precedente Il futuro dello sport e del calcio a Tivoli è legato ad una Fondazione Successivo Miami, contro il Tampa Bay un altro pari