De Dominicis firma con il Guidonia, il colpo che scuote il mercato

Gianluca De Dominicis è l’uomo scelto per il rilancio del Guidonia nel campionato di Promozione 2016/2017. Dopo alcune stagioni difficili, la società giallorossoblù riparte da una base solida, rappresentata dal gruppo che tanto bene ha fatto nel girone di ritorno della passata stagione con questo primo, nuovo, innesto. De Dominicis, classe 1990, ha un passato calcistico alle spalle pieno di speranze, esperienze, qualche rimorso e soprattutto tanti gol perché stiamo parlando di uno dei migliori attaccanti della regione Lazio. Uno dei punti di riferimento degli Allievi Nazionali della Roma (26 gol in una stagione con Fabio Petruzzi in panchina) con compagni di squadra come Alessandro Florenzi (oggi alla Roma e pilastro della Nazionale italiana che ha partecipato a questi Europei) e Andrea Bertolacci (centrocampista del Milan), De Dominicis si è poi trasferito all’Atletico Roma in Serie C1, nell’anno che ha visto il club romano sfiorare la promozione in Serie B in un anno difficile, passato più con la Berretti (altri 18 gol da segnare sul taccuino) che con la prima squadra, in compagnia di un giocatore come Gianluca Lapadula (lo scorso anno capocannoniere della Serie B con 27 gol con la maglia del Pescara e in estate passato al Milan per 9 milioni di euro). Il fallimento dell’Atletico Roma è costato molto a De Dominicis che si è ritrovato senza squadra ed è ripartito da Rieti in Eccellenza. La massima categoria regionale è diventata così il suo territorio di caccia con un record di 18 reti realizzato con la maglia del Monterotondo. In terra eretina, che è la sua casa, De Dominicis ha fatto la differenza anche nella scorsa annata, nonostante un brutto infortunio che lo ha tenuto lontano dai campi per due mesi, realizzando altri 7 gol. Il Guidonia ha battuto la concorrenza di molte squadre e ora De Dominicis punta a formare una coppia di attacco con Pacetti pericolosissima per le difese avversarie. “Sono contento di essere arrivato a Guidonia, una piazza che merita categorie più importanti. Mi ricordo questo club in Serie D e spero di contribuire a riportarlo in alto. Hanno vestito questa maglia giocatori importanti come il bomber Davide Moscardelli. Conosco personalmente alcuni giocatori della rosa. Spero di ripagare la fiducia del mister Aldobrando Franceschini con delle prestazioni di qualità sul campo”, le sue prime parole da guidoniano. Considerando la rivalità con il Monterotondo, si tratta di un colpo di mercato che può avviare altri interessanti movimenti nel calcio regionale laziale.

Precedente Si chiamerà Lupa Roma Tivoli e giocherà all'Olindo Galli Successivo Vivirito lancia il Villalba 1952: "Che squadra con i nuovi innesti"