Dalla Regione Lazio 250mila euro per il Comunale di Guidonia Montecelio

Finalmente la luce in fondo al tunnel per il “Comunale” di Guidonia Montecelio, una delle strutture sportive più belle della Regione Lazio che da anni attendeva una forma d’aiuto. Già l’idea dell’amministrazione comunale di dare l’impianto in concessione per 20 anni a chi si proponeva di finanziare il manto sintetico (necessario per poter disputare gare agonistiche), aveva ridato speranza e futuro alle associazioni sportive interessate, ma la notizia di 250mila euro in arrivo dalla Regione potrebbe cambiare il futuro calcistico.

“Questa proposta di delibera passata in Giunta Regionale si tratta dell’ennesimo obiettivo raggiunto grazie ad un lavoro di squadra svolto sapendo che un impianto sportivo rappresenta, all’interno di una città, un nodo cruciale per le relazioni umane, in particolare dei più giovani. Ecco perché non mi stancherò mai di dire che ciò che stiamo offrendo oggi come Partito Democratico a Guidonia Montecelio sono risultati tangibili e non vuote promesse elettorali”, commenta l’avvocato e consigliere comunale Simone Guglielmo.

Questa proposta cambia le carte in tavola perché porterebbe l’amministrazione comunale a dover solo preoccuparsi di un bando per la gestione senza dover trovare per forza qualcuno disposto a finanziare lavori di manutenzione straordinaria.

Tuttavia una gestione almeno decennale dovrebbe restare al centro di un nuovo bando per il Comunale: “Sicuramente – interviene Guglielmo -. Parliamo di uno degli stadi più belli della Regione e come tale deve tornare ad essere. Aggiungo che la politica dovrebbe poi tornare a dare una mano per riportare in alto lo sport a Guidonia Montecelio”.

Nei prossimi dieci giorni si concluderà l’iter in Regione, ancora non è possibile parlare di tempistiche. Il progetto è quello di trovare altri 250mila euro per gli spogliatoi, i servizi e un punto ristoro.

Questo blog da anni porta avanti un’inchiesta sul futuro del Comunale e può esultare per un passaggio importante e molto atteso.