Ciclone Moscardelli sulla Lupa Roma

Due reti di Moscardelli permettono al Lecce di ritrovare la vittoria dopo 40 giorni, mentre la Lupa Roma rimanda l’appuntamento con il ritorno al successo e ora deve guardarsi alle spalle perché il vantaggio sulla zona play out si è ridotto a due punti e domenica alle 14.30 si gioca lo scontro diretto contro il Messina.

Il primo gol della punta arriva al 14’, grande giocata di Doumbia e assist per un Moscardelli implacabile. Prima dell’intervallo pasticcio tra Rossi e Carrozza, si inserisce Moscardelli per un gol di rapina che vale il raddoppio. La Lupa Roma reagisce e al 7’ della ripresa accorcia le distanze con Raffaello su rigore, penalty guadagnato da Leccese per un fallo commesso da Lopez e Salvi. I romani attaccano e su una punizione di Bariti deviata la palla si stampa sul palo. Moscardelli prova più volte la strada del tris, calciando una punizione subisce un infortunio alla caviglia ed è costretto ad uscire.

A fine gara accertamenti per Del Sorbo, uscito per infortunio dopo 17 minuti, da verificare in settimana l’entità.

Ecco l’undici della Lupa Roma contro il Lecce, squadra di mister Cucciari in campo con il 3-5-2: Rossi; Conson (42’ st Tajarol), Cascone, Pasqualoni; Bariti, Cerrai, Capodaglio, Raffaello (15’ st Curcio); Tulli, Del Sorbo (17’ pt Leccese). Ammoniti per la Lupa Roma Tulli, Capodaglio, Pasqualoni e Cascone.

A fine gara soddisfatto nonostante il risultato il tecnico Cucciari (grande ex considerata la sua esperienza da giocatore con la maglia del Lecce): “Giocando sempre con questa determinazione la Lupa Roma si salverà”. Parola del mister.

Precedente Esordio con gol per Del Sorbo, ma non basta alla Lupa Roma Successivo I tre nuovi rinforzi del Villanova