Crea sito

C’è solo la Tivoli: 3-0 sul Villalba

Tutto facile per la Tivoli che si impone per 3-0 sul Villalba Ocres Moca all’Olindo Galli. La squadra di Leone si difende fin dai primi minuti con cinque uomini sulla linea difensiva, poi resta anche in dieci sul finire del primo tempo. La Tivoli potrebbe dilagare nella seconda frazione ma si ferma sul 3-0. Sono 10 i punti all’attivo in 4 partite giocate dalla squadra di Lucidi in questo girone C dell’Eccellenza.

TIVOLI-VILLALBA OCRES MOCA 3-0

Tivoli: Francabandiera, Giocondi (26′ st Mancini), D’Urbano, Ferrari, Valentini, Virdis, Morbidelli (27′ st Laurenti), Mastromattei (30′ st Blandino), Danieli, Dominici (18′ st De Costanzo), Teti (34′ st Rossi). A disp.: Facchini, Turmalaj, Giovanazzi, Montesi. All.: Lucidi.

Villalba Ocres Moca: Antonini, Mascioli (27′ st Petruccioli), Langiotti (39′ st Casuccio), Menicucci, Schiavon, Alfonsetti, Mizzoni (13′ st Ferrone), De Luzi, Di Giovanni (27′ st Petrangeli), Proietti, Paoloni (1′ st Cialoni). A disp.: Bartucca, Orlandi, Ranieri A., Palmisani. All.: Leone.

Arbitro: Sciolti di Lecce.

Marcatori: 21′ pt Morbidelli (Tiv), 17′ st Danieli (Tiv), 35′ st Mancini (Tiv).

Note: espulso De Luzi (Vil) al 45′ st per doppia ammonizione. Allontanato l’allenatore Leone (Vil) per proteste. Ammoniti Di Giovanni (Vil), Teti (Tiv) e Schiavon (Vil). Recuperi: 2′ per il primo tempo e 4′ per il secondo.

TIVOLI (Rm) – La Tivoli Calcio 1919 schianta per 3-0 il Villalba Ocres Moca che gioca in dieci tutto il secondo tempo per effetto dell’espulsione, molto contestata, nei confronti di De Luzi sul finire della prima frazione. I padroni di casa vanno in vantaggio al 21′ con Danieli che mette in mezzo un pallone invitante per Morbidelli, il quale deve solo appoggiare in rete. L’estremo difensore amarantoblù Francabandiera è impegnato solo sulle uscite. Prima dell’intervallo il rosso per De Luzi che effettua un contrasto troppo duro e si becca la seconda ammonizione che manda su tutte le furie Leone, allontanato anche lui. Dominio della Tivoli nel secondo tempo. Al 17′ Morbidelli restituisce il favore e lancia Danieli, freddo nel rasoterra che vale il raddoppio. Giochi chiusi al 35′ con Mancini che, servito nuovamente da uno scatenato Danieli, indirizza all’angolino per il tris. Antonini salva la sua porta dal poker con un prodigioso intervento sul colpo di testa di Danieli.

LE PAGELLE DELLA TIVOLI CALCIO 1919

Francabandiera 6.5: impegnato solo sulle uscite, risponde sempre presente.

Giocondi 6.5: sa bene quando spingere e quando difendere.

D’Urbano 7: sempre in crescita, preziosi alcuni ripiegamenti.

Ferrari 7: fa girare bene il gioco tiburtino.

Valentini 7: una sicurezza in mezzo alla difesa.

Virdis 7: questa volta non può effettuare le sue famose discese, ma si dimostra pronto anche nel ruolo di centrale.

Morbidelli 8: segna e fa segnare, fa venire il mal di testa ai difensori del Villalba.

Mastromattei 7.5: è praticamente ovunque.

Danieli 9: gioca sul filo del fuorigioco, conclude con freddezza davanti alla porta, due assist, tira con entrambi i piedi e di testa. Un centravanti completo.

Dominici 6: appare lontano dalla forma migliore, aiuta il centrocampo ma sbaglia qualche appoggio. Strano per uno della sua classe.

Teti 6: anche lui non sembra avere una grande condizione. Gioca molto di sponda.

Mancini 7: entra con il piglio giusto e sfiora più volte il gol portando all’errore la difesa avversaria.

Laurenti 6: prezioso innesto per il finale di gara.

Blandino 6: gioca in un momento di grande stanchezza del match.

De Costanzo 6.5: anche lui entra subito in partita.

Rossi sv: troppi pochi minuti per esprimere un giudizio.

Allenatore Lucidi 8: cambia ancora uomini e schema di gioco, questa volta azzecca tutte le mosse.

LE PAGELLE DEL VILLALBA OCRES MOCA

Antonini 6.5: qualche errore, ma non può nulla sui gol ed evita un passivo più largo. Strepitosa una parata sul colpo di testa di Danieli.

Mascioli 5.5: arrivano giocatori della Tivoli da tutte le parti.

Langiotti 6: quando può lancia in attacco per le punte.

Menicucci 6: si prende spesso la responsabilità del gioco.

Schiavon 6.5: l’ultimo ad arrendersi, nel secondo tempo avanza anche la sua posizione.

Alfonsetti 6: costretto spesso a chiusure in extremis, non demerita.

Mizzoni 5: fuori dal gioco.

De Luzi 5: l’espulsione appare esagerata, è vero, ma occorre sempre fare molta attenzione quando si è già ammoniti.

Di Giovanni 6: sempre in movimento.

Proietti 6: il tocco c’è, la cattiveria oggi un po’ meno.

Paoloni 5: scialba prestazione.

Petruccioli 6: cerca di far respirare il centrocampo con il suo ingresso.

Casuccio sv: troppi pochi minuti a disposizione e con i giochi già fatti.

Ferrone 6: geometrie lineari.

Petrangeli 6.5: qualche tocco di qualità.

Cialoni 6: tanto dinamismo.

Allenatore Leone 5.5: difficile contro la Tivoli, ma l’atteggiamento appare fin da subito arrendevole.