Brignoli, ipotesi Chievo Verona per il prossimo anno

E’ stato proprio l’allenatore della Juventus Massimiliano Allegri a spingere per l’acquisto del portiere Alberto Brignoli, è questo quanto emerge dalle prime ore successive alla chiusura del calciomercato. Max Allegri segue Brignoli da quando era tecnico del Milan. L’estremo difensore classe 1991 resterà alla Ternana, in Serie B, fino al termine della stagione. Secondo voci di corridoio, tuttavia, esiste già un accordo tra il club bianconero ed il Chievo Verona (come scrive il quotidiano TuttoSport) per la prossima stagione che potrebbe vedere Brignoli provato come titolare nella massima serie. Un accordo solo verbale, ovviamente, considerando la delicata posizione di classifica di Pellissier e compagni. La permanenza in Serie A, per la società di Campedelli, non è al sicuro. Anzi.

A scoprire Alberto Brignoli è stato il preparatore dei portieri Davide Quironi, nato a Guidonia. Una favola, quella di Brignoli, partita dalla Serie D e con la visione di 10 dvd consigliata a Quironi dal direttore sportivo della Ternana Vittorio Cozzella. Non sono stati facili i primi tempi per Brignoli che ha passato ore ed ore ad allenarsi e ad altre davanti al computer a rivedere i propri movimenti e a studiare gli avversari.

“Devo molto a Quironi, ancora oggi vado a rileggere i suoi appunti sui metodi di allenamento e a rivedere i dvd degli avversari. Non è stato facile lavorare con Davide perché entrambi abbiamo un carattere forte e all’inizio non sono mancati gli scontri. Poi ci siamo trovati bene e sono riuscito a migliorare molto”, le dichiarazioni di Brignoli durante l’incontro che si è svolto a Villalba di Guidonia lo scorso 17 gennaio in occasione della presentazione del libro “Imparando” scritto da Emanuele Maggiani e Davide Quironi sulla nuova metodologia di allenamento foowel coaching.

Precedente La favola di Brignoli, dalla D alla Juventus Successivo Villanova, 7 gol dalla Lazio nell'amichevole di lusso