Lupa Roma, domenica arriva il Barletta

Dopo il primo ko subito a Matera, la Lupa Roma si prepara a ricevere il Barletta domenica 5 ottobre alle 11 al “Quinto Ricci” di Aprilia.

E’ una Lupa Roma pronta a tornare a fare punti in un campionato, quello della Lega Pro, difficile e competitivo.

Rivediamo il film delle ultime due partite.

Contro il Benevento di Brini arriva un pareggio prestigioso e in rimonta. Il mister Cucciari opta per un cambio tra i pali: dentro Rossini e fuori Rossi. Non è un gioco di parole. Partita equilibrata al “Quinto Ricci” di Aprilia e con molti cambi di fronte. Match che si sblocca al 24’ del secondo tempo con un rigore: fallo di Conson su Eusepi, penalty e cartellino rosso. Lo stesso Eusepi realizza dagli undici metri. La Lupa Roma non molla e al 35’ pareggia con il tap-in di Pietro Cascone. Nel finale i romani con Testardi vanno vicini al gol della vittoria. Ecco la formazione della Lupa Roma: Rossini; Pasqualoni, Conson, Cascone, Celli (20’ pt Frabotta); Prevete, Capodaglio, Cerrai (33’ st Testardi), Moras (20’ st Malatesta); Tajarol, Perrulli. Espulso Conson al 24’ della ripresa per fallo da ultimo uomo; ammoniti Pasqualoni e Malatesta.

La settimana dopo arriva la prima sconfitta stagionale contro il Matera, l’ammazzagrandi del girone. Inizia meglio il Matera che si porta in vantaggio al 10’ con un tap-in di Guerra dopo una corta respinta di Rossini. Prima dell’intervallo il raddoppio: sugli sviluppi di un calcio d’angolo il pallone arriva a Mucciante che supera ancora Rossini. Il tris al 29’ della ripresa con una percussione centrale di Madonna. Il gol della bandiera della Lupa Roma arriva a cinque minuti dal termine con Malatesta su assist di Rossini. Lupa Roma inizialmente in campo con il 3-5-2, un esperimento andato male: Rossini; Frabotta (16’ st Scibilia), Celli, Capodaglio, Pasqualoni, Cascone, Prevete, Cerrai (26’ st Faccini), Tajarol (24’ st Malatesta), Perrulli, Testardi. Cartellini gialli per Testardi, Cascone e Cerrai.

Precedente Lega Pro, la sorpresa Lupa Roma attende il Benevento Successivo Lupa Roma, il sogno continua e si pensa allo stadio