Arbitri del Lazio, presentato il presidente Luca Palanca

Luca Palanca riparte dal calcio regionale del Lazio. Oggi, lunedì 25 agosto, la presentazione dell’arbitro nell’ambito della Festa dei Calendari nella cornice del Grand Hotel Duca d’Este di Tivoli Terme. Presentato dal presidente del Cr Lazio Melchiorre Zarelli, Palanca è apparso emozionato nella prima uscita nella nuova veste di responsabile del settore arbitrale.

“Abbiamo due obiettivi: quello di consentire lo svolgimento regolare dei campionati e quello di far crescere i nostri ragazzi – le dichiarazioni di Palanca -. Il mio motto è semplice: rispetto porta rispetto. Aiutiamo gli arbitri in campo. Non mancheranno gli errori, cerchiamo di essere comprensivi”.

Ricordiamo la carriera di Luca Palanca. Nato a Roma il 23 novembre 1970, Palanca esegue la trafila nelle categorie minori, viene promosso in Serie C nel 1998. Nel 2001 passa alla allora Commissione Arbitri Nazionale e dal 2001 al 2008 arbitra per 40 volte in Serie A. Il suo debutto in un Atalanta-Torino. Nel 2003 vince il premio “Giorgio Bernardi”, destinato al miglior giovane arbitro debuttante nella massima serie.

Già vice commissario della Cai e vice commissario alla Can di Serie D, quest’anno è il nuovo presidente del Comitato Regionale Lazio.

Nell’ultima stagione Palanca è stato più volte ospite delle varie sezioni in tutta Italia. Riportiamo un suo commento in un incontro avvenuto a Bari: “Con l’Aia ho avuto modo di scoprire un mondo fantastico. L’arbitraggio ha tirato fuori il mio vero carattere, la mia aggressività e la cattiveria che spesso venivano nascoste dalla timidezza. Ho fatto tantissimi sacrifici, ma con un unico obiettivo: crederci fino in fondo. L’importante è volerlo per arrivare, bisogna metterci tutta la passione possibile. Alla base dell’arbitraggio risiede la lucidità e la personalità, fondamentali in qualsiasi partita di qualsiasi categoria”.

Precedente Renzi, la Fiorentina e Roberto Baggio: non è più domenica Successivo Petrongari, contro il Rieti la partita del cuore